L’inquietudine di Babi

Babi è triste. Non so perché.
Forse ha ingoiato troppi rospi e adesso soffoca.
Babi è triste. Non so perché.
Forse la vita non gli ha dato abbastanza.
Babi è triste. Non so perché.
Ma è troppo tempo che rimbalza fra i ricordi.
Babi è triste. Non so perché.
Ma passa giorno e notte chiuso in una stanza.

Babi è triste. Non so perché.
Ma non ha più la forza di reagire a niente.
Babi è triste. Non so perché.
E un vento gelido gli sta fottendo l’anima.
Babi è triste. Non so perché.
L’amore non era una cosa così bella.
Babi è triste. Non so perché.
Ma poco a poco sta affogando in una lacrima.

Babi è triste. Non so perché.
La sensazione che qualcosa non sia a posto.
Babi è triste, non so perché.
Resta nascosto il motivo dell’esistere.